Il Distretto 108 Ia3 è un’organizzazione amministrativa al servizio dei Club ed è rappresentato dal Governatore in carica.
Il Distretto 108 Ia3 è diviso in quattro circoscrizioni per complessivi 60 Club e 1927 Soci .

4 circoscrizioni
60 Club
1927 Soci

Distretto 108 Ia

La storia

Il Distretto 108 Ia3 nasce dalla divisione del Distretto 108 Ia che comprendeva i territori delle Regioni Liguria, Piemonte e Valle d’Aosta, durante la Presidenza Internazionale di Giuseppe “Pino” Grimaldi, l’unico Presidente Internazionale che il Multidistretto 108 Italia abbia avuto nell’Associazione.
E’ il 7 maggio 1995, siamo ad Alba, quando l’Assemblea costituente sancisce la nascita del nostro Distretto che, formalmente, incomincerà ad operare il 1 luglio 1995. Nello stesso momento nasceva anche il Distretto Leo 108 Ia3. Il nostro Distretto è anche definito, come territorio, quello del “Piemonte Sud Occidentale e Liguria di Ponente”

Presente alla cerimonia il Direttore Internazionale William Moody, di Waterloo, Canada che dopo tre giorni di lavori, concludeva “Desidero congratularmi con i candidati eletti. Questo Congresso è stato per me una meravigliosa esperienza: quelli che qui oggi ho visto nascere, saranno i Distretti migliori del mondo”.

Noi, debbo dire, ci sentiamo sicuramente tra i migliori, dal 1995 ad oggi, senza chiedere aiuto ad altri, ci siamo rimboccati le maniche ed abbiamo affrontato il percorso lionistico con determinazione ricordando sempre gli scopi dell’Associazione che sono sempre stati la nostra guida, la luce che ha guidato il nostro cammino.

Negli anni abbiamo raggiunto grandi traguardi in tutti i campi, dalla ricostruzione del Centro Sociale di Inverso Pinasca, alla Costruzione del nuovo Ospedale di Carità a Taggia, dalla Costruzione di un sistema di aiuto alla vita e crescita personale (11 pozzi, 1 scuola con 10.000 libri di testo, 1 centro per disabili  ed 1 ospedale) in Ciad all’ampliamento dell’Ospedale di Chirundu in Zambia per la cura e la prevenzione dell’HIV,  all’impegno annuale verso l’Ospedale di Nanorò in Burkina Faso (laboratorio dentistico, farmacia, ecc.), dalla Biblioteca d’Argento (che distribuisce testi da leggere a Case di Riposo e Carceri) alla settimana bianca di Festiona per i disabili, dalla Festa del Nonno al Piatto dell’estate, che finanzia restauri e borse di studio universitarie, alle numerose altre iniziative oramai consolidate come il Presepe (un anno in ceramica ed un anno in vetro), dai Progetti in corso per la costruzione di una scuola nella Repubblica Democratica del Congo, al sostegno alla Tribù Munda in Bangladesh per affrancare le spose bambine o all’invio di 700 biciclette in Kenya.

Ma il nostro Distretto ha concepito anche un percorso formativo proprio, oltre a quello previsto dalla Sede Centrale con l’istituzione dell’Accademia del lionismo oltre che del forma gioco LIONS QUIZ e dell’approfondimento associativo del LIONS PRIDE. Si è dotata di una propria ONLUS “Associazione Solidarietà Lions Distretto 108 Ia3 Italy” che ha lo scopo di appoggiare e servire il Distretto Lions ed i Club. Si è dotata di un mezzo polifunzionale che permette di effettuare, ogni anno, in tutto il territorio del Distretto screening per il glaucoma e per l’osteoporosi. La percentuale di Club Leo nei confronti del numero dei Club Lions è la più alta in Italia (raggiunge quasi il 50%), così come la percentuale di Soci Lions che provengono dai Leo Club (circa l’8%, oltre il triplo della media mondiale).

Il Distretto ha Soci che hanno raggiunto incarichi Internazionali e che sono apprezzati in tutto il mondo, incarichi Multidistrettuali a tutti i livelli, dalla Gioventù ai Campi alle Presidenze delle Commissioni Multidistrettuali Permanenti, mentre il Distretto Leo ha già avuto l’onore di ben due Presidenti del Multidistretto Leo 108 Italia.

Nel 2013, al Congresso Nazionale di Taormina, il PDG Roberto Fresia è stato nominato Direttore Internazionale per gli anni 2013-2014 e 2014-2015.

Il primo Governatore del Distretto è stato Ermanno Turletti del Lions Club Carmagnola.

I tre Principi – Il Distretto in favola di Raffaella Costamagna Fresia