Anno sociale 2019-2020

INTERconNETiamoci… ma con la testa

A chi è rivolto:
ragazzi delle Scuole Primarie e Secondarie di I Grado, ai loro genitori ed al personale scolastico.

Finalità:
Far conoscere le potenzialità della rete ma anche i pesanti rischi ai quali veniamo esposti durante lo svolgimento delle nostre attività online.

Come si sostiene:
Organizzando incontri da attivarsi in sessioni separate o contemporanee

  • incontri con i ragazzi, per mostrare, con l’ausilio di strumenti multimediali (slide e video), le opportunità che offrono i nuovi media, ma anche i pericoli e le insidie della rete, rendendoli maggiormente consapevoli dei rischi che affrontano ogni giorno e spiegando quali sono gli strumenti ed i comportamenti da adottare per una navigazione in sicurezza.
  • Incontri con genitori, insegnanti e personale scolastico, dedicati alle nuove tecnologie e ai rischi della rete (community on line, chat, blog, social network); con cenni sugli aspetti legali, per un uso consapevole e responsabile della Rete da parte dei ragazzi

 

Anno sociale 2018-2019

Il barattolo d’emergenza

 

Che cos’è il Barattolo dell’emergenza Lions?

È un’idea semplice ed economica, ma molto efficace, che può contribuire a diminuire i tempi di intervento e diagnosi di un’emergenza medica e conseguentemente salvare vite umane.

È un barattolo di plastica, materiale duraturo, contenente alcuni adesivi da applicare sulla porta di casa e sul frigorifero e, soprattutto, una scheda informativa sul beneficiario. La scheda informativa viene compilata dal medico di base e descrive lo stato di salute del paziente, i farmaci che egli assume, le eventuali allergie, le malattie pregresse, i familiari da contattare ed ogni altra notizia utile ai primi soccorritori ed al personale medico che dovrà assistere il soggetto.

Il barattolo viene posto nel frigorifero: in ogni casa c’è un frigorifero, è immediatamente e facilmente reperibile – è posto sempre in cucina – ed è in grado di proteggere dal fuoco. Sulla porta di casa e sullo sportello del frigorifero vengono posizionati gli adesivi che contrassegnano le famiglie aderenti al progetto. Così, in maniera rapida, i soccorritori potranno accedere ai dati essenziali per la salute del paziente, specie in caso di persone ritrovate sole e non in grado di riferire su se stesse.

Il costo del materiale completo si aggira intorno a euro 1,20.

Il service coinvolge i medici di base, le pubbliche assistenze, enti ed associazioni di soccorso e volontariato sul territorio.

Per maggiori informazioni leggi l’articolo su Lion SERVICE NAZIONALE / UN BARATTOLO SALVAVITA

Puoi scaricare il video dal sito del Multidistretto 108 Italy.

Anno sociale 2017/2018

Sight for Kids

Anno sociale 2016/2017

Viva Sofia: due mani per la vita.

Anno sociale 2014/2015

Progetto Martina: parliamo ai giovani dei tumori. Lezioni contro il silenzio

Progetto Martina: per informare i giovani sulle modalità di lotta ai tumori.

Per l’anno sociale 2011-2012 i Lions Club italiani hanno scelto quale service nazionale il “Progetto Martina – Parliamo ai giovani dei tumori – Lezioni contro il silenzio” che è volto alla prevenzione dei tumori in età giovanile mediante informazioni e sensibilizzazione dei giovani sulla diagnosi precoce e sui corretti stili di vita.

L’iniziativa è stata denominata PROGETTO MARTINA in ricordo di una giovane donna di nome Martina, colpita da un tumore alla mammella, che ha chiesto con molta insistenza “che i giovani vengano accuratamente informati ed educati ad avere maggiore cura della propria salute… Perché certe malattie sono rare nei giovani ma proprio nei giovani hanno conseguenze molto pesanti…

Nato nel distretto 108Ta3 è un intervento già attivo da qualche anno in alcuni distretti italiani ed ha dimostrato di suscitare l’interesse e l’attenzione dei giovani ed essere efficace a lungo termine.

Perché parlare ai giovani di tumori?

  • Perché alcuni tumori, quali il melanoma e il tumore del testicolo, colpiscono anche i giovani
  • Perché anche se la maggior parte dei tumori si manifesta in età media o avanzata, molti incominciano il loro percorso in età giovanile
  • Perché molti tumori sono causati anche da mutazioni di geni indotte nell’arco della vita da fattori ambientali e da stili di vita scorretti: conoscere ed evitare fin da giovani questi fattori di rischio riduce il proprio rischio
  • Perché la diagnosi tempestiva di alcuni tumori con controlli periodici quando ci si sente sani richiede l’impegno da parte del singolo

Per informazioni e contatti visita il sito “progettomartina.it

Le iniziative del distretto 108Ia3
Lettera ai Presidenti di Club
Lettera ai Dirigenti Scolastici
Il Pieghevole